RALLY CASTELLI PIACENTINI – Vince Andrea Mazzocchi

SI ACCENDONO DI NUOVO I MOTORI IN VAL TIDONE: AL VIA IL 1° RALLYDAY “CASTELLI PIACENTINI”
4 ottobre 2018

RALLY CASTELLI PIACENTINI – Vince Andrea Mazzocchi

LA PRIMA EDIZIONE DEL RALLY CASTELLI PIACENTINI VA AL PIACENTINO MAZZOCCHI CHE CON LA GALLOTTI E’ STATO IL VINCITORE DI TRE DELLE SEI PROVE IN PROGRAMMA CON LA SUA PEUGEOT 208. AD APPENA 1″3 LO SVIZZERO DALDINI CHE CON ROCCA ALLE NOTE HA COLTO LA SECONDA PIAZZA SU RENAULT CLIO R3. TERZO GRADINO DEL PODIO PER IL RIMONTANTE TAVELLI NAVIGATO DA COTTELLERO SU ANALOGA VETTURA.

Pianello Val Tidone (PC), 7 ottobre 2018

Una gara dall’alto contenuto agonistico la prima edizione del Rally Castelli Piacentini che ha riportato in una zona ricca di tradizione sportive motoristiche una manifestazione ben accolta dagli enti e soprattutto dai conduttori che si sono presentati per la gara della Prosevent.

Ci si aspettava bagarre e bagarre è stata con ben quattro equipaggi costantemente in un fazzoletto di una decina di secondi e con sorpresa finale per l’assegnazione di un tempo imposto nella prima prova della gara che ha cambiato la classifica finale. A vincere è alla fine il piacentino Mazzocchi in coppa con la Gallotti che ha colto tre vittorie parziali in questa gara con la Peugeot 208. Gara effettuata dal conduttore della Leonessa Corse come allenamento in vista dell’ultimo e decisivo appuntamento del Campionato Italiano Rally della prossima settimana che lo vede in lizza sia per il Titolo Italiano Junior sia per l’ambito Trofeo Peugeot.

Daldini, ritornato alla Clio R3T dopo la parentesi nella sua terra svizzera con la Skoda Fabia R5 delle settimane scorse, ha sempre mantenuto un passo di alto livello tanto che alla fine ha colto la piazza d’onore con un po’ di amarezza per aver appreso solo alla fine della gara dell’assegnazione di un tempo diverso di quello al suo avversario nella prova d’apertura.

Del resto Mazzocchi aveva oggettivamente rallentato nella prova d’apertura per una segnalazione di un concorrente fermo e quindi perso secondi preziosi che sono stati, alla fine, riconosciuti.

Terzo gradino del podio per Tavelli che dopo un inizio in salita recupera con fermezza e riesce anche ad aggiudicarsi l’ultima Prova Speciale. Poco sotto il podio gli esordienti, con la professionale Renault Clio R3, cugini Alessandro e Luca Guglielmetti che hanno ben impressionato e preceduto Roberto e Ruggero Tedeschi con la Renault Clio S1600.

Gara spot e sesta piazza assoluta per Simone e Roberto Fugazza che hanno migliorato prova dopo prova il loro feeling con la nuova Peugeot 208 ed hanno preceduto gli scatenati Fabio e Gian Marcomini che hanno ben impressionato con la “piccola” Citroen Saxo VTS aggiudicandosi addirittura il gruppo N. Recupero nella seconda parte di gara per Galeazzi-Pellegrini con la Citroen DS3 dopo un paio di testa coda di troppo ed alla fine ottavi assoluti. e Ferrari-Desole invece con la sempre verde Renault Clio Williams riescono a rientrare nei top ten approfittando delle disavventure tecniche di Verbilli e dell’esordiente Lusoli subito a suo agio con la Renault Clio Williams. Chiudono i top ten Bracchi e Aramini con la Peugeot 106.

I protagonisti delle altre classi sono stati Busetti-La Rizza con la Subaru Impreza in classe N4 e Melloni-Manghera con la piccola Suzuki Swift che si sono aggiudicati il gruppo Racing Start oltre che cogliere una ottima diciassettesima posizione assoluta guadagnando punti pesanti per il Piston Cup, mentre Bigogna-Cavicchi fanno loro la classe A0 con la loro Fiat Seicento.

Nel Trofeo Rallye BMW e classe RS 2.0 le inusuali BMW 318 IS hanno visto vincere il duo Rocca-Forni nei confronti di Toscani-Guidotti sempre vicinissimi per tutta la gara mentre in A5 ha la meglio Paganini-Razza su MG ZR 105.

In classe RS TB 1.6 gara di apprendistato e vittoria per Morcia-Piccoli con la nuova Mini Cooper S. Infine la N1 è stata appannaggio di Perolio-Farinella con la piccola Peugeot 106.

Alla fine hanno concluso la gara 44 dei 61 equipaggi che hanno preso la partenza, grande soddisfazione per la Prosevent per questa prima edizione del Rally Castelli Piacentini con il Presidente Gabriele Casadei che ha affermato: “Una gara che è partita con un grande palco macchine e grandi ambizioni. Siamo contenti dell’accoglienza avuta dalle amministrazioni che con gli esercenti hanno apprezzato il nostro lavoro e che ha apportato un impulso economico e promozionale in questo periodo. Ringraziamo quindi sia le amministrazione che le Forze dell’Ordine che ci hanno coadiuvato per l’organizzazione della gara, gli Ufficiali di Gara, ed anche tutto il mio staff che ha lavorato sodo in questo periodo. Un ringraziamento particolare chiaramente anche a tutti i partecipanti. Vi aspettiamo al prossimo anno e per gli appassionati di rally i prossimi 23-24 novembre a Montalcino in provincia di Siena per la nona edizione del Tuscan Rewind gara di chiusura del Campionato Italiano Rally Terra, a cui si uniscono le storiche e la regolarità sport.”

Quindi periodo impegnativo per la Prosevent che, come sempre, copre le esigenze di tutti gli appassionati delle quattro ruote.

Comments are closed.